Francia: la manifestazione più importante degli ultimi 35 anni

proteste in Francia
Autore immagine: Maxime Lathuilière; licenza immagine: CC BY-SA 4.0

Le proteste contro la riforma del lavoro Loi Travail (voluta dal Governo Hollande) non accennano a placarsi e stanno raggiungendo proporzioni stratosferiche. Dopo il blocco delle raffinerie che ha lasciato il Paese senza carburante, anche molte centrali nucleari si sono fermate. La situazione, probabilmente, degenererà ulteriormente con l’inizio degli Europei di calcio (previsto per il 10 giugno): infatti i sindacati potrebbero usare l’evento sportivo per ottenere un maggiore eco.

Secondo AFP, quello in atto sarebbe uno dei movimenti sociali più importanti degli ultimi 35 anni e anche il primo contro un governo socialista.

I più grandi movimenti di protesta della storia recente si sono avuti negli anni novanta in occasione della tentata riforma del sistema di previdenza sociale con Alain Juppé primo ministro e negli anni duemila a seguito della riforma delle pensioni attuata dal governo guidato dal primo ministro Jean-Pierre Raffarin. Questi, però, non hanno mai raggiunto la portata della manifestazione del maggio 1968, quando al potere vi era il generale de Gaulle.

Non va poi dimenticato che, in più di una occasione, gli studenti sono scesi in piazza per manifestare contro riforme volte a penalizzare il lavoro giovanile.

Fino ad ora, le riforme sono state sempre ritirate dopo le proteste.

Il popolo francese ha sempre dimostrato di essere unito e compatto soprattutto quando si tratta di difendere diritti acquisiti dopo lunghi anni di lotte (come in questo caso). Va sottolineato, però, che una mobilitazione di tale portata è stata resa possibile anche grazie al contributo dei sindacati. Noi italiani, così come i sindacati nostrani, dovremmo prendere esempio dai francesi per evitare che i nostri diritti vengano, ulteriormente, calpestati.

 

Fonte:

Askanews; “Francia, mai prima protesta così ampia contro governo socialista” pubblicato il 26 maggio 2016. [http://www.askanews.it/esteri/francia-mai-prima-protesta-cosi-ampia-contro-governo-socialista_711821375.htm]

Precedente Il Belgio dice no all’austerity Successivo Hollande non cede: l’euroriforma non si tocca